alimentazione nidiacei pulli di canarino come cosa dare

I nostri canali

L’alimentazione dei pulli di canarino svolge un ruolo primario nella loro crescita sana e florida. Alla schiusa delle uova, che avviene dopo 13-14 giorni di cova, hai trovato nel nido 3, 4 o 5 pulli, con pochissime piume e grossi occhioni. I piccoli vengono imbeccati da entrambi i genitori con un ritmo variabile, ogni 90-120 minuti di giorno. Fino al compimento dei 15-18 giorni di vita rimangono nel nido sotto il calore della madre. 

I nidiacei hanno bisogno di mangiare infatti spessissimo durante il giorno. I neogenitori hanno un compito molto importante e impegnativo e tu allevatore devi dare una mano loro partendo dalla corretta alimentazione

Nel locale di allevamento, che sia al chiuso o semi-aperto, è fondamentale tener d’occhio i valori di temperatura e umidità, che influenzano in maniera importante la qualità di vita dei tuoi animali. Il termometro digitale neoteck è perfetto per l’allevamento. Provalo qui sotto. #adv

Acquista dai banner sul sito per sostenerci.

Il pastone per l’imbecco

Di base bisogna seguire poche regole ma fondamentali. 

L’alimentazione dei nidiacei deve essere semplice. Un pastone secco inumidito con uovo sodo è perfetto. 

Il pastone diventa l’alimento principale in questa fase: deve essere appetibile e deve invitare la canarina a farne uso in abbondanza per i piccoli, affinché gli riempia sempre il gozzo

Il preparato per l’imbecco deve essere leggermente inumidito con uovo sodo, oppure cous cous, con semi germinati o con dei pisellini. Un pastone troppo secco non è l’ideale per i pulli.  

È importante che l’alimento venga rinnovato e messo a disposizione dei canarini ogni giorno, meglio ancora due volte al giorno. 

È bene somministrare il pastone utilizzato per l’imbecco dei pulli circa un mese prima dell’inizio delle cove, in modo da preparare e abituare i neogenitori ad esso. 

la nostra scelta

I valori nutrizionali

Approssimativamente esistono dei valori in percentuale dei principali macronutrienti che devono essere rispettati dai pastoni per l’imbecco dei nidiacei. Le proteine devono comporre il 20% circa dell’alimento, mentre la parte lipidica non deve superare il 7/8%. È per questo che un pastone morbido non è l’ideale per il periodo (mentre lo è durante la muta quando i lipidi svolgono un ruolo essenziale). È chiaro che un alimento preconfezionato presenta i valori nutrizionali sulla confezione a differenza di un pastone fatto in casa. 

Per una buona riproduzione, i canarini non devono avere carenze alimentari. Per questo un buon multivitaminico per uccelli da gabbia è perfetto per sopperire alle carenze. Prova il nekton-s, il più usato dagli allevatori. #adv

Nei primissimi giorni di vita dei pulli va evitata la somministrazione di frutta e verdura. Dopo i 30 giorni impareranno anche loro a conoscere il gustosissimo sapore della verdura fresca o di una mela rossa. 

linkografia immagini

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cf/Carrion_Crow_Nest_16-05-10_%284612735510%29.jpg


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.


orniinfo

Ciao visitatore, mi chiamo Michele e sono il fondatore di orniinfo.com. Sono un "Millenials" e studente universitario. La mia passione per l'ornitologia nasce a 20 anni, quando ho iniziato a prendermi cura del canarino di mio padre. Ho studiato su molti libri sull'ornitologia e l'esperienza acquisita fa sì che riesca a dare molti consigli a allevatori e birdwatchers, soprattutto a chi è alle prime armi.

0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *