I nostri canali

Questo articolo presenta due semi che compongono la stragrande maggioranza delle miscele di semi per canarini e altri uccelli da compagnia. I semi di colza e di ravizzone sono molto simili per aspetto e proprietà nutrizionali.

Che aspetto hanno i semi di colza e di ravizzone?

I semi della colza e del ravizzone si presentano piccoli, tondeggianti, di una tonalità che va dal rosso scuro al nero. Quelli di ravizzone sono leggermente più piccoli di quelli di colza.

La colza

La colza Brassica napus – è una angiosperma dal fiore giallo brillante che cresce fino al metro di altezza; la pianta è in realtà un ibrido che deriva dalla fusione di due genomi, quello di Brassica oleracea e quello di Brassica rapa

La Brassica napus è presente in tutte le aree temperate del globo. Le proprietà di essa sono da sempre note all’uomo; infatti, si hanno tracce della sua coltivazione che risalgono a 10.000 anni fa. La coltivazione della colza è impreziosita dagli svariati usi che i suoi semi hanno: da essi si ricava dell’ottimo olio per uso alimentare, ma anche biodiesel. È una pianta mellifera e adatta al foraggio del bestiame. 

Il ravizzione

La Brassica rapa da cui si ricavano i semi di ravizzone è la “cugina maggiore” della colza. Le due piante, che appartengono entrambe alla famiglia delle Brassicaceae, sono molto simili. 

Anche il ravizzone è coltivato in tutto il mondo per ricavarne un olio che ha le stesse proprietà organolettiche dell’olio di colza. Viene coltivato anche per essere usato come foraggio negli allevamenti.

La miscela per canarini Manitoba è formulata nelle percentuali ideali per i volatili, valutane l’acquisto nel banner qui sotto. #adv

Differenza tra i due semi

Ma quindi qual è la differenza tra i due semi in questione? 

Rispetto alla colza, il ravizzone ha semi più piccoli, ma le proprietà nutritive sono pressoché le medesime. Entrambi i semi contengono acido erucico, che secondo alcuni studi può causare malattie cardiovascolari all’uomo e agli animali, ma oggi le piante sono state geneticamente modificate e l’acido è stato ridotto a una concentrazione tale da non essere più un rischio per la salute. 

Sono semi molto oleosi: l’assunzione di essi favorisce, infatti, una maggiore lucentezza delle penne degli uccelli. È bene non esagerare con la somministrazione di questi due semi poiché l’elevata quantità di grassi può risultare dannosa per i volatili.

Tabella composizione alimento ravizzone (valori per 100g)

semi di ravizzione%proteine%grassi%zuccherimg calciokcal
1937 – 4715 – 2150545
dati dal sito http://www.rione.it/canarini/lancashire/tabella_alimenti_it.htm

Colza e ravizzone: non confonderli!

linkografia

per approfondire sull’acido erucico https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2429_allegato.pdf

link immagini

H. Zell, CC BY-SA 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/, via Wikimedia Commons
https://pixnio.com/free-images/2018/10/24/2018-10-24-10-57-45-1200×800.jpg

Colza e ravizzone: non confonderli!


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.


orniinfo

Ciao visitatore, mi chiamo Michele e sono il fondatore di orniinfo.com. Sono un "Millenials" e studente universitario. La mia passione per l'ornitologia nasce a 20 anni, quando ho iniziato a prendermi cura del canarino di mio padre. Ho studiato su molti libri sull'ornitologia e l'esperienza acquisita fa sì che riesca a dare molti consigli a allevatori e birdwatchers, soprattutto a chi è alle prime armi.