Il cuscus (o cous cous) è il risultato dello sminuzzamento dei semi di grano duro che, decorticati, vengono poi cotti a vapore ed essiccati. Si presenta giallo con una granulometria poco più grossolana della polenta. L’alimento è originario del Magreb, cioè l’area che interessa la parte nord-occidentale dell’Africa, che affaccia sul mediterraneo e sull’atlantico, ma oggi è consumato in tutto il mondo. Ne esiste una variante tutta italiana: il cuscus trapanese è un tipico piatto consumato in Sicilia, servito soprattutto col pesce.  

Proprietà

Il cuscus è preparato con la semola di grano duro e l’acqua: è ricco di carboidrati e amido, ma anche di proteine; vitamine del gruppo B e vitamina A, sali minerali quali potassio, fosforo, calcio e magnesio. È ricco di fibre

Favorisce l’eliminazione delle scorie dannose dall’intestino, favorisce il metabolismo cellulare e fa bene alle ossa e al sistema cardiovascolare. Non contiene colesterolo.

Il cuscus nell’ornicoltura

Il cuscus è entrato nei nostri allevamenti non da molto tempo, ma ha avuto un successo incredibile tra gli allevatori, dovuto ai benefici che apporta agli uccelli, ma anche alla appetibilità e alla facilità della preparazione.

La preparazione

Il cuscus è davvero semplicissimo da preparare. Va aggiunta ai grani una quantità di acqua pari in volume a quello dei grani. Il tempo che il cuscus assorba tutta l’acqua, ed è pronto per essere somministrato. Ovviamente si può preparare in svariati modi, può essere la base di pastoncini all’uovo o può integrare pastonate. Si può preparare il cuscus aggiungendo succo d’arancia al posto dell’acqua: ai volatili fa molto bene la vitamina c.

Occhio però: il cuscus è già cotto poi essiccato: non va cotto nuovamente per essere consumato, ma va semplicemente reidratato.

Vi riporto una semplice ricetta per la preparazione di un pastone con cuscus.

Ricetta

Pastone con cuscus per una coppia di canarini: 

  • Ingredienti 
  • 1 uovo 
  • 2 cucchiai di cuscus 
  • Succo d’arancia volume pari a due cucchiai di cuscus 

la nostra scelta

acquista dai banner sul sito per sostenerci

Procedimento 

  1. Preparo l’uovo sodo: in un pentolino metto acqua e l’uovo intero. Raggiunta l’ebollizione dell’acqua lascio bollire l’uovo per 15 minuti. Dopodiché lascio raffreddare l’uovo nell’acqua. 
  2. A parte preparo il cuscus: verso i due cucchiai di cuscus in un piccolo recipiente o in un bicchiere e aggiungo il succo d’arancia appena spremuto. Lascio che il cuscus assorba tutto il succo per circa 5/10 minuti. 

3.Tolgo l’uovo dall’acqua e elimino il guscio esterno. Trito l’uovo, vi unisco il cuscus e mescolo bene finché il pastone non è diventa omogeneo. Se risulta troppo liquido o troppo umido, posso aggiungere del pastone secco per asciugare il tutto.

Somministrare in piccole dosi ogni 3 o 4 giorni. Si tratta di un pastone che non è molto adatto alla muta, meglio utilizzarlo nel periodo che va da dicembre a febbraio, prima della riproduzione. Volendo si può usare anche per l’imbecco dei pulli ma in primavera è difficile trovare arance di stagione.

Tabella dei valori nutrizionali (per 100 grammi)

cuscus%proteine%grassi%carboidraticalcio mgferro mgkcal
13272241375
magnesio mgfosforo mgpotassio mgsodio mgfibre in grammitriptofano mg
441701661050.16
da http://www.rione.it/canarini/lancashire/tabella_alimenti_it.htm e http://www.dietabit.it/alimenti/farina/cuscus/#:~:text=100%20g%20di%20Cuscus%20apportano,1%2C4%25%20grassi)

Il cuscus: proprietà e benefici per i nostri uccelli

Linkografia immagini (gratuite)
https://ccnull.de/foto/dried-couscous-seeds-on-white-wooden-background/1029283


Il cuscus: proprietà e benefici per i nostri uccelli


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.


orniinfo

Ciao visitatore, mi chiamo Michele e sono il fondatore di orniinfo.com. Sono un "Millenials" e studente universitario. La mia passione per l'ornitologia nasce a 20 anni, quando ho iniziato a prendermi cura del canarino di mio padre. Ho studiato su molti libri sull'ornitologia e l'esperienza acquisita fa sì che riesca a dare molti consigli a allevatori e birdwatchers, soprattutto a chi è alle prime armi.

0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *